Lo showroom è uno strumento di marketing espositivo dall’altissimo potenziale, che permette ad un’azienda di coinvolgere i propri clienti e guidarli nel processo di acquisto attraverso un’esperienza di brand completa e immersiva. Sfruttare tutte le sue possibilità, però, non è certo una cosa scontata o semplice da fare.

In un momento come questo, poi, è importante massimizzare le occasioni di vendita e riuscire a creare delle dinamiche espositive efficaci, incentrate sul prodotto e capaci di metterne in evidenza tutte le peculiarità.

È questo che abbiamo fatto nella realizzazione del nuovo showroom di Skema, importante realtà nella produzione di superfici ingegnerizzate, a cui abbiamo lavorato insieme a DriussoAssociati | Architects.

La situazione di partenza

All’interno della propria sede, Skema aveva già uno showroom, ma si trattava di uno spazio caratterizzato da una concezione datata e posizionato in un piano seminterrato, poco accogliente e scarsamente illuminato. Pur essendo completo, aveva una difficile lettura del prodotto da parte del visitatore.

In vista di un importante evento di lancio dei nuovi prodotti, quindi, l’azienda ha chiesto all’architetto Driusso di ripensare allo spazio espositivo interno all’azienda per amplificare il potenziale commerciale dello showroom.

Le necessità progettuali

La realizzazione di questo spazio ha richiesto un grande sforzo progettuale e produttivo, soprattutto per tre necessità:

  • uno spazio limitato in cui dare visibilità a una gamma di prodotti molto ampia;
  • utilizzo quasi estremo dei materiali realizzati dall’azienda stessa per allestire lo spazio;
  • tempi molto ridotti per la realizzazione del progetto, poiché lo stesso spazio avrebbe dovuto ospitare il lancio della nuova linea, già fissata da tempo.

Riuscire a soddisfare queste esigenze è stata una grande sfida per tutti i professionisti coinvolti: le nostre capacità realizzative e una puntuale attività di project management si sono rivelate strategiche per riuscire a portare a termine questa grande sfida nei tempi e nei modi previsti.

Le soluzioni proposte

Il progetto realizzato da Franco Driusso puntava tutto sull’ottimizzazione degli spazi attraverso layout espositivi innovativi e multimediali. Per riuscirci, lo showroom è stato suddiviso in 4 aree:

  • una dedicata alle pavimentazioni, caratterizzata da sistemi espositivi modulari in cui i prodotti possono essere mostrati e nascosti a seconda delle esigenze;
  • una incentrata sui soffitti e sulle pareti acustiche, che si concretizza in un tunnel immersivo in cui il prodotto viene utilizzato su tutte le superfici;
  • una Sound Tech Box in cui far vivere in prima persona ai visitatori la capacità insonorizzante delle soluzioni acustiche applicate alla verticalità delle pareti;
  • uno spazio dedicato in cui viene raccontata la collaborazione con Ducati, la casa motociclistica con cui Skema ha collaborato per mettere a punto una innovativa superficie performante che viene utilizzata negli showroom e nei punti vendita.

Ho deciso di lavorare togliendo il più possibile, liberando lo spazio e andando a creare un racconto a zone, eliminando il prodotto a vista e lavorando per aree tematiche molto chiare. Grazie a sistemi apribili capaci di esporre più prodotti possibili senza creare confusione. Questo è stato possibile anche attraverso l’integrazione con sistemi multimediali pensati per raccontare le linee di prodotto, le finiture, le varianti e le ambientazioni. Anche il fattore illuminotecnico è stato studiato per indirizzare la luce proprio dove serviva al duplice scopo di creare attenzione sui singoli prodotti e assumere il ruolo di indicatore di percorso nella visita dello showroom. In questa visione, si inserisce anche una scelta delle cromie pensata appositamente per armonizzarsi nell’ambiente e valorizzare il prodotto“. – racconta Franco Driusso.

L’intera realizzazione è stata caratterizzata da un utilizzo insolito dei materiali: i prodotti dell’azienda, utilizzati anche per fare tavoli e controsoffittature, sono stati combinati con materiali particolari e diversi dal solito, come il lichene stabilizzato che è stato integrato nel progetto come elemento vivo che rende l’idea di natura anche in uno spazio chiuso e che, allo stesso tempo, gioca un ruolo importante nel donare comfort allo showroom. Oltre ad avere una funzione decorativa, infatti, la parete in lichene interagisce con l’umidità nell’ambiente e contribuisce al benessere acustico dell’area.

Il risultato raggiunto

Il nuovo showroom di Skema è stato realizzato nel pieno rispetto delle idee progettuali e nei tempi previsti.

Si rivela uno strumento efficace per comunicare il prodotto in modo nuovo, completo e al passo con i tempi. Tutto nel progetto, dalle strutture interne ai soffitti, dai sistemi espositivi alle luci, è stato pensato per creare una dinamica di visita incentrata sul prodotto.

I prodotti dell’azienda stessa sono stati utilizzati come protagonisti negli allestimenti: questo ha chiesto grande capacità operativa e gestionale da parte nostra, per riuscire a integrare con previsione le strutture realizzate e gestire l’impiantistica multimediale per una comunicazione al passo con i tempi.

Lo showroom di Skema, oggi, è un ambiente semplice e immediato, capace di dare massima visibilità ai prodotti nel minimo spazio. In questo modo è possibile valorizzare il potere espositivo del prodotto stesso attraverso argomenti chiari in cui orientarsi in modo semplice.

In quest’ottica, lo showroom non è un semplice spazio espositivo, ma diventa un vero e proprio strumento di lavoro per il commerciale che accompagna il visitatore nell’esperienza di visita.

In un momento in cui le aziende sono sempre più concentrate sulla necessità di mostrare tutti i prodotti, questo progetto dimostra che è possibile cambiare il paradigma espositivo: non è il prodotto a fare la differenza, ma il contenuto di cui si fa portatore l’intero ambiente espositivo.

Scopri tutto il progetto nel nostro portfolio.